Trekking sul sentiero di Glenfinnan dove passa il treno di Harry Potter

glenfinnan_harry_potter

In Scozia c’è un viadotto sul quale ogni giorno passa un treno a vapore, il Jacobite Steam Train che prima di arrivare a Glenfinnan attraversa questo ponte altro 30 metri e costituito da 21 archi, ma se fate attenzione potete ascoltare il fischio e vedere il tipico sbuffo di fumo dell’Espresso utilizzato da Harry Potter per raggiungere Hogwarts.  Proprio qui infatti sono state girate le scene del secondo film della saga, “Harry Potter e la camera dei segreti”, nella quale è memorabile la scena dove Harry, insieme a Ron, svolazzano a bordo di una vecchia Ford Anglia, intorno al treno proprio nei pressi del Glenfinnan Viaduct.  Qui è possibile anche fare un’escursione di un paio d’ore lungo un sentiero che offre splendide vedute della Highlands scozzesi , del viadotto e del Loch Shiel.

>>Leggi anche: 3 itinerari per girare la Scozia in bici tra foreste, laghi e antiche abbazie

glenfinnan_viadotto_0Percorso facile e molto panoramico

Arrivando dalla A830, strada che porta a Glenfinnan, in fianco al Glenfinnan House Hotel , c’è un parcheggio subito sulla destra. Lasciata l’auto, da qui inizia una strada asfaltata e dopo essere passati davanti ad un  granaio, ci si trova ai piedi dell’imponente viadotto. Seguendo le indicazioni per il piccolo museo della stazione e passando sotto glia archi si comincia a salire lungo un sentiero collinare cominciando ad apprezzare la vista.

La cima di una collinetta erbosa è un punto di vista particolarmente bello sul Loch Shiel e sulle montagne che abbracciano questa zona della Scozia. Da questo punto il sentiero volta a sinistra e comincia a scendere verso la ferrovia per arrivare ad un tunnel sotterraneo che non si vede fino all’ultimo momento. Passato il tunnel, il sentiero si biforca e sulla destra prosegue attraversando un piccolo ponte e percorrendo un tratto di sentiero costruito con vecchie traversine ferroviarie per arrivare vicino alla stazione di Glenfinnan.

>>Leggi anche: Hermitage, a piedi nella foresta di Tolkien in Scozia nella magia dell’autunno e del foliage

Loch Shiel, terra di Highlander

Dopo aver fatto un breve tratto costeggiando la strada A830 si può riprendere un sentiero che leggermente in discesa passa vicino al Glenfinnan House Hotel, da dove si gode di una splendida vista sul bellissimo Loch Shiel, lago d’acqua dolce profondo 120 metri che ha una superficie di quasi 20 km2 . A conferma di quanto cinematografica sia questa zona, Loch Shiel, o meglio Glenfinnan, è il fittizio luogo di nascita di Connor MacLeod, il famoso protagonista del film “Highlander” e qui sono state anche girate le scene del film “Il Principe di Scozia” con Errol Flynn (1953).

>>Leggi anche: Gli Highland Games, tra prove di forza, canti, balli e…fiumi di birra

glenfinnan_monumentoUltima tappa, il monumento di Glenfinnan

Prima di riprendere l’auto e proseguire il viaggio, vale la pena, dopo aver superato alcuni ponticelli, un piccolo cimitero e seguire un sentiero che porta in un campo, vedere il monumento di Glenfinnan.  Si tratta di una torre, sulla quale è anche possibile salire, eretta nel 1815 per commemorare Bonnie Prince Charlie, un highlander che in questo luogo spiegò il suo stendardo dando all’inizio alla ribellione giacobita.

>>Leggi anche: Le valli scozzesi più belle dove fare trekking e mountain bike

 

[Photo credits: pixabay.com, popsugar-assets.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *