Siete in Scozia e volete conquistare un Munro? Qualche consiglio pratico

MUNRO_0

I Munro sono montagne scozzesi di oltre 914 metri e prendono il nome da Sir Hugh T.Munro, il primo ad averli rilevati e catalogati. In totale, in tutta la Scozia, ci sono 282 Munro. La sfida è quella di conquistarli tutti e una volta riusciti, come dicono da quelle parti sarete diventato un “Compleatist” o “Munroist”.

Perché scalare un Munro?

Sicuramente è un modo popolare per esplorare le montagne più alte della Scozia. Tra i 282 ovviamente le difficoltà sono differenti, ma alcuni sono tranquillamente adatti anche ai principianti. Inoltre la conquista di un Munro ha come fine la realizzazione di un obiettivo più ampio, perché si tratta di una vera e propria sfida e dopo ogni vetta raggiunta, come dicono gli scozzesi, avete realizzato una ‘completation’, termine arcaico ma che rende l’idea. Una persona che riesce a scalare tutti i Munro avrà un senso di realizzazione immenso oltre ad essere un ‘completalist’.

>>Leggi anche: Trekking sul sentiero di Glennfinnan dove passa il treno di Harry Potter

MUNRO_3Cominciare con quelli più “facili”

Alcuni Munro offrono la possibilità di fare trekking per arrivare sulla cima di queste torri di pietra, lasciando le salite più ardue in un secondo tempo. Anche se viene definito facile, fare escursioni in montagna non è mai facile, bisogna essere ben allenati e abituati a camminare in montagna. In ogni caso consultando i siti di Mountaineering Council of Scotland oppure Walkhighlands, si possono ottenere importanti informazioni su sicurezza, dettagli dei percorsi, tipologia del terreno per poter scegliere il percorso più adatto ai propri livelli di esperienza.

>>Leggi anche: Le valli scozzesi più belle dove fare trekking e mountain bike

Alcune proposte

Ben Lomond è il Munro più meridionale della Scozia ed è anche uno dei più gettonati. Un sentiero ben marcato accompagna fino alla vetta dalla quale si godono alcuni dei panorami migliori sul Loch Lomond.
Ben Chonzie, nel Pertshire, può essere un’ottima scelta come primo approccio alla scalata di un Munro. Offre un sentiero piuttosto facile da seguire e relativamente poche difficoltà tecniche. Dalla sua cima si può godere di fantastiche vedute sul Glen Turret e sul Loch Turret, inoltre durante l’ascesa è probabile incontrare le veloci lepri bianche.

Mount Keen ha l’aspetto di una grande cupola che si erge in aperta campagna. E’ il Munro più orientale della Scozia e il suo percorso relativamente semplice per arrivare in vetta lo rende ideale per i principianti. La via più semplice e veloce parte dalla Glen Esk, ma volendo potete anche scegliere la via panoramica della Glen Tanar. Dalla sua cima si gode una splendida veduta sull’aperta brughiera e nella Glen Esk è possibile scorgere i maestosi cervi rossi.

Con le loro imponenti catene montuose formatesi secoli fa, le Highland nord-occidentali sono un vero paradiso per gli escursionisti. Il Fionn Bheinn rappresenta una delle ascese più agevoli della zona e offre splendide vedute su tutto l’impressionante paesaggio circostante.

ll Ben Vorlich e il Munro adiacente, lo Stuc a’ Chroin, spiccano tra la verde distesa lussureggiante del Parco Nazionale dei Trossachs e dominano il paesaggio circostante. L’ascesa al Bel Vorlich è relativamente semplice per i principianti e offre delle vedute impareggiabili sullo scintillante Loch Earn. Se siete ben allenati, potete combinare questa passeggiata con l’escursione un po’ più impegnativa sullo Stuc a’ Chroin e conquistare due Munro in un giorno.

>>Leggi anche: 3 itinerari per girare la Scozia in Bici tra foreste, laghi e antiche abbazie

MUNRO_1Qualche consiglio

Se non siete degli esperti, tentate la scalata solo in estate. Non temete di rinunciare all’ascesa e di tornare indietro. Se il tempo cambia improvvisamente, cosa abbastanza comune da queste parti,  o la salita diventa troppo ardua per voi, non sentitevi obbligati a procedere fino alla cima.  Andate sempre accompagnati da un escursionista più esperto, in modo che possa trasmettervi qualche consiglio per l’ascesa e insegnarvi a leggere le piantine e a orientarvi con la bussola. Dite sempre a qualcuno quando partite, dove state andando e quando prevedete di tornare.

>>Leggi anche: Quali pantaloni da trekking usare per andare in montagna

Cosa indossare

Un paio di robusti scarponi che sostengano bene le caviglie (non scarpe da ginnastica). Abbigliamento in materiale ad asciugatura rapida. Pantaloni per escursioni. Leggera giacca  e pantaloni impermeabili . Uno scaldacollo multiuso.

Cosa portare con sé

Un comodo zaino da trekking con supporto per vita e torace. Cibo e acqua. Abbigliamento di ricambio. Una bussola, una piantina e naturalmente una macchina fotografica, altrimenti non crederemo mai che siate riusciti a conquistare un Munro!.

>>Leggi anche: Guida al trekking: 12 consigli per cominciare a camminare in montagna

 

[photo credits: visitscotland.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *