Piaceri di fine estate: la pesca alla mosca in Trentino

25104

Come immaginate la pesca alla mosca in un torrente sperduto di montagna? I piedi a mollo dentro comodi stivali, gli occhi tra il verde della foresta e l’azzurro del cielo, il suono dell’acqua sulle rocce che libera la testa da ogni stress e, volendo, l’unico impegno è concentrarsi sulla sfida psicologica con la trota…

Per molti potrebbe essere rilassante, per altri addirittura piacevole, per altri ancora eccitante. Non è necessario essere pescatori esperti per scegliere di trascorrere qualche giorno, magari accompagnato da qualche amico e da qualche birra, a contatto con la natura del Trentino, praticando la pesca alla mosca.

Questi sono i pacchetti sulle proposte vacanza e questo è il sito di riferimento per la mosca a mosca in regione: noi vi diciamo come fare e dove andare…

Cosa pescare
Chi preferisce pescare in acque ferme conosce le differenze tra la fauna ittica del Garda e dei principali laghi di pianura (dove vivono il carpione, il coregone lavarello, il luccio, la carpa, la tinca, l’alborella e il persico) e i laghetti d’alta quota (come quello di Campiglio) dove si trova più facilmente il salmerino alpino. Gli esperti sanno bene inoltre che nei torrenti d’alta montagna la specie ittica più diffusa è la trota fario e più raramente è possibile incontrare la trota iridea e il salmerino di fonte. I torrenti di fondovalle più tranquilli e con una portata d’acqua abbondante sono l’habitat naturale soprattutto della trota marmorata e del temolo oltre che dello scazzone che vive sul fondale, della sanguinerola e il vairone. Il barbo e il cavedano si trovano solo nei grandi fiumi di pianura dove d’estate le acque sono più calde. .

Dove pescare
Sono oltre 350 le zone di pesca disponibili sul territorio trentino. I grandi fiumi del fondovalle sono quattro – l’Adige, il Chiese, il Sarca (che probabilmente è il più frequentato, dalla foce fino a Comano e oltre) e il Brenta. Su Trentinofishing.it è possibile trovare un aggiornamento in tempo reale della portata, della torbidità e della temperatura delle acque. Oltre che sul Garda, la pesca di lago è praticabile anche a Ledro, Molveno, Levico e Caldonazzo mentre, tra i torrenti più attivi, si segnalano l’Avisio tra Fiemme, Fassa e Val di Cembra e il Noce. Si registra il divieto assoluto di pesca solo nel parco nazionale dello Stelvio e all’interno del Parco naturale di Paneveggio-Pale di San Martino.pesca alla mosca trentino

Dove dormire
In tutto il Trentino sono ben distribuite numerose strutture ricettive organizzate con facilities per agevolare i pescatori nella propria passione – dalla possibilità di stoccare il pesce nei loro frigoriferi a quella di rilasciare permessi di pesca, dal consiglio dell’esperto della zona (anche sull’eventuale noleggio dell’attrezzatura) al semplice pocket lunch per la giornata successiva.

Come fare
La pratica del catch & release è ormai comune a tutti gli appassionati. In Trentino esistono zone di pesca dove il metodo no-kill è addirittura obbligatorio per consentire il ripopolamento delle acque. Qui la protezione della fauna ittica è una tradizione centenaria. È ovviamente necessario acquistare un permesso d’ospite di pesca facilmente reperibile presso le 33 Associazioni di Pescatori presenti sul territorio, presso i negozi ed esercizi autorizzati e anche on line. A Tione c’è perfino un distributore automatico!pesca alla mosca trentino

I Campionati Europei di Pesca a Mosca
Segnatevi la data: nei giorni dal 21 al 27 settembre in Trentino si terrà il Campionato Europeo di Pesca a Mosca lungo il fiume Sarca, in Val di Genova, a Pinzolo, Tione, alle Terme di Comano e sul Lago Nembia, a pochi chilometri da Molveno. Ci saranno campioni in arrivo da ogni parte del continente: va da sé che i pescatori locali, conoscendo bene la zona, siano i favoriti.

Il Flyfishing Festival
Questa manifestazione viene promossa da un gruppo di appassionati e affermati professionisti italiani e inglesi che ogni anno organizzano questo festival in un paese diverso. Quest’anno tocca ai torrenti Avisio e Travignolo dal 14 al 16 settembre tra la Val di Fiemme e la Val di Cembra e dal 17 al 20 settembre sul fiume Sarca facendo base a Comano. Moltissimi entusiasti da ogni parte d’Europa saranno presenti per seguire numerose dimostrazioni della tecnica di lancio di pescatori professionisti sul fiume o sul lago e con attrezzature diverse, oltre ad un seminario sullo stato di salute delle acque italiane e sulla pesca sostenibile. Ci sono perfino un corso per la costruzione della canne in bambù e un corso di pesca per signore.pesca alla mosca trentino

 

 

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

>