Per dimagrire forse è meglio non mettersi a dieta

dieta_2

Non importa quale dieta segui, l’importante è mantenere un’alimentazione regolare.
Lo spiega uno studio dell’Università di Helsinki, pubblicato recentemente su Eating Behaviors.
Un’alimentazione regolare
Se stai cercando una dieta per dimagrire e rimetterti in forma non c’è che l’imbarazzo della scelta. Da quelle personalizzate prescritte da un esperto a quella del digiuno, alla classica dieta mediterranea, a tante altre, esistono decine di proposte alimentari che promettono di farti perdere peso. Ma in realtà dipende tutto da te, e soprattutto dipende dalla regolarità con cui mangi.

 

>> Leggi anche: Come (e quanto) correre per dimagrire

Quanto peso prendiamo in 10 anni

I ricercatori finlandesi sono giunti a questa conclusione analizzando 4900 uomini e donne attraverso sondaggi che avevano lo scopo di individuare quali fossero i fattori influenti nei cambiamenti di peso. Il periodo di monitoraggio si è concentrato sull’epoca in cui i partecipanti avevano 24 anni, poi è stato fatto un confronto sui 34 anni. Quello che è emerso è che in questo arco di tempo la maggior parte delle persone ha registrato un aumento di peso (tranne il 7,5% delle donne e il 3,8% degli uomini).
In media, durante i 10 anni, le donne acquisiscono 0,9 kg all’anno, gli uomini 1 kg.

I fattori più importanti nell’aumento di peso per le donne sono stati le abitudini alimentari irregolari, la nascita di figli, il consumo regolare di bevande zuccherate e una scarsa soddisfazione della propria vita.

Gli uomini invece, oltre agli stessi motivi che hanno inciso sulle donne, sono ingrassati anche per il fumo.
>> Leggi anche: 6 cose da fare al mattino per dimagrire

 

Pe dimagrire è meglio non seguire una dieta

Gli accademici finlandesi hanno anche scoperto che esistono alcuni fattori comuni che possono proteggere dall’aumento di peso. Alcuni sono risaputi e evidenti a tutti, ad esempio un’attività fisica regolare (mai sentito parlare dei 10 mila passi al giorno?), altre meno, come un livello di istruzione superiore (soprattutto per gli uomini). E soprattutto delle sane e regolari abitudini alimentarie, sì, evitare le diete. Il metodo più efficace per mantenersi in forma, non ingrassare e anzi dimagrire, sembra sia il consumo di pasti regolari.

dieta_mediterranea_0

 

Indicazioni utili: attenti al decennio 24-34

C’è da dire che si tratta di una ricerca di tipo statistico, e che gli studiosi non hanno saputo dare indicazioni precise su come fare per dimagrire. Ma in effetti dallo studio emergono alcune informazioni utili per affrontare il problema. Come ad esempio il fatto che un momento critico per il cambiamento di peso è quello compreso fra i 24 e i 34 anni. E che per prevenire un eccessivo guadagno di peso sul lungo periodo, sia fondamentale mantenere regolari abitudini alimentari.

I ricercatori della Helsinki University sono netti. Nel paper la professoressa Anna Keski-Rahkonen scrive che “Una dieta potrebbe sembrare la soluzione logica per perdere peso, ma in realtà può avere l’effetto opposto, cioè far aumentare il peso e creare problemi alimentari in futuro”.
Le scoperte dimostrano come la gestione del peso sia legata a un focus sulle differenze individuali (non tutte le diete funzionano per tutti) e sulla ricerca di un benessere che vada oltre la forma fisica.
>> Leggi anche: 6 insospettabili motivi per cui non si riesce a dimagrire 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *